Lieto fine

Ho conosciuto persone che nel corso degli anni si sono letteralmente volatilizzate, gente con cui sembrava esserci un legame forte e sincero ma che invece così non era.

“Oh vedrai che tra qualche anno rimarranno solo le vere amicizie, quelle con cui camminare insieme per tutta la vita.”

Questa frase è uscita dalla bocca di un amico che ora è diventato un perfetto sconosciuto, ovviamente quando ha pronunciato questa frase lui ci credeva veramente, ma poi nel tempo la nostra amicizia è andata scemando ed ora sono contento che non faccia più parte della mia vita. E come lui tanti altri lo hanno seguito uomini e donne che in questo istante sono volti oramai sfocati e ricordi che ho lasciato andare via senza troppa fatica e senza resistenza alcuna.

Sono rimasti in pochi degli “storici amici” li conti sulle dita di una mano… E credo che prima o poi anche con qualcuno di loro… Beh dai avete capito.

Ma cosa è successo esattamente? Ovviamente posso parlare per me stesso e non per loro quando dico che nel corso della mia esistenza sono andato incontro ad una trasformazione che mi ha dato la possibilità di riscoprire chi sono. Oggi quando mi guardo allo specchio sorrido e mi piace quello che vedo, sono in pace con me stesso perché ho RICORDATO la mia vera natura.

E questa è la conquista più bella che un uomo possa desiderare ed è così intensamente gratificante che spero anzi, auguro a tutte le persone del mio passato che hanno preso strade diverse dalla mia, di assaporare e godere dell’immenso piacere che si prova ad essere in totale armonia con se stessi!

Perché sono schietto e onesto quando dico che questo:

“È il lieto fine più bello che ci sia!”

Autore: Saimon

Di cosa parla questo blog? Di me, e della visione della vita che i miei due collaboratori neuronali decidono per conto mio, si lascio fare a loro e vediamo cosa ne viene fuori.

37 pensieri riguardo “Lieto fine”

  1. È così, oggi più che mai. Se avessi dovuto scrivere su questo argomento lo avrei scritto esattamente come questo. È anche vero che con l’età si diventa più esigenti e si apprezza di più il piacere di stare con se stessi. Meglio soli che accontentarsi di chicchessia.

    Piace a 2 people

  2. accade a molti di perdere per la strada della vita amici con cui non c’è mai stata una vera causa di distacco. Vuoi perchè si sono intraprese vie diverse, vuoi che le distanze si siano allungate e il tempo ristretto così da vedersi sempre più di rado fino a sentirsi per telefono ogni tanto e poi più nulla…non c’è sempre una colpa da attribuire. A me ha fatto più male a suo tempo contare su un’amica che alla prima occasione pur di non perdere una nuova amicizia non ha esitato a darmi torto pur sapendo che ero in ragione. Da quell’episodio ho preferito non contare molto sull’amicizia “vera” perchè ciò che durava da anni si è dissolto meschinamente in una squallida discussione di cui ancora ora non mi capacito. Meglio trovare , come dici, l’armonia con se stessi, se poi qualcuno si unisce all’armonia sia benvenuto, ma senza contare troppo sull’eternità dei sentimenti

    "Mi piace"

    1. Molto interessante e profondo il tuo pensiero Daniela, per esperienza personale una volta che hai il giusto equilibrio interiore ma anche esteriore sul tuo cammino incontrerai persone più in linea con ciò che sei, e quando succede “il prima” trova la sua giusta collocazione in un contesto in cui è stato comunque importante per la tua evoluzione o involuzione per trovare infine la via migliore per noi stessi.

      Piace a 1 persona

      1. sicuramente anche gli inciampi e le cadute fanno parte del cammino. Anche se le sbucciature bruciano assai ci si rialza e si continua a camminare con occhi diversi e una maggiore attenzione 🙂

        "Mi piace"

  3. Col senno del poi avrei dovuto iniziare prima ad allontanarmi, ma erano da sempre i miei amici , mi pareva quasi di tradire, in realtà è stato un bene per tutti. L’amicizia è rimasta, ma le strade si sono divise, capita di incontrarci, ormai solo per caso, ma l’affetto del tempo andato è rimasto. Non avevamo più interessi in comune, l’unica cosa che ci legava era il passato.

    "Mi piace"

    1. A differenza tua anche l’effetto affetto se ne è andato con l’amicizia, mi è capitato qualche tempo fa di incontrare un amico del mio passato e da parte mia mancavano le parole. Quindi neanche il passato mi lega più a loro.

      "Mi piace"

      1. Io parlo di persone con cui ho veramente condiviso una parte della mia vita. Sono 5 e
        per loro il mio affetto è immutato.
        Oggi non ho più nulla da condividere con loro, ma il passato quello si.
        Buona giornata

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.