Categorie
Saimon

Gufo Bianco

È arrivata a me e a tutti i miei concittadini come un fulmine a cielo sereno la notizia inaspettata del Gufo Bianco che ha deciso di migrare verso terre più in sintonia con il suo attuale stato d’animo, che è inevitabilmente cambiato nel momento in cui ha realizzato che il tempo passa inesorabilmente anche per lui.

Non è dato sapere con esattezza quando il Gufo abbandonerà questo luogo per intraprendere il viaggio che lo condurrà al di là della montagna sacra, ultimo baluardo che separa la valle dell’imbrunire dimora del Gufo da molto tempo, dalle rigogliose terre oltre il sole splendente che diverranno la sua nuova casa, e tutti gli abitanti della valle attendono con grande timore quel giorno.

Grande sarà il vuoto che il Gufo lascerà non solo tra gli abitanti della valle che avevano eletto il Gufo a protettore dei quattro cancelli che ne delimitano il confine, e al cui interno vi è un delicato ecosistema dove l’Uomo ha imparato a convivere con le creature della valle e per creature non parlo solo degli splendidi esemplari di Animali che sono sempre stati qui fin dagli nascita di questo luogo, ma anche delle mitologiche presenze che vivono in simbiosi con l’ecosistema della valle.

Ecco perché nell’istante in cui il Gufo si libererà in volo per un ultimo saluto a tutta la valle, sarà un momento di grande emozione per tutti noi! Sarà la fine di un epoca senza eguali che verrà narrata a lungo da queste parti non come una storia come tante, eh no amici miei sarebbe troppo riduttivo!

Ma come le memorie di vita del Gufo Bianco che è apparso nella valle sbucando dalla montagna sacra subito dopo una violenta ed inaspettata tempesta, portando dietro di sé un arcobaleno come non se ne erano mai visti da queste parti.

E lo stupore successivo a quella magnifica visione stampato sul volto di chi aveva visto il Gufo Bianco volteggiare sulla valle per diversi secondi che sembrarono eterni per poi andare a posarsi sull’albero più alto che sarebbe diventata la sua casa, e quello stupore diventare gioia perché finalmente era arrivato nella valle il tanto atteso protettore.

Ma è proprio mentre vi scrivo queste sentite parole pregne di un amore incondizionato nei confronti del Gufo Bianco che il tanto atteso comiato è infine giunto! Io e tutti gli abitanti di questa meravigliosa terra lo vediamo librarsi in volo sopra le nostre teste per l’ultimo commosso saluto alla valle dell’imbrunire, per poi procedere in direzione della montagna sacra e svanire dietro al sole splendente da dove non farà mai più ritorno.

Buon viaggio caro amico ti porteremo sempre nel nostro cuore… Buon viaggio Gufo Bianco!

Di Saimon

Di cosa parla questo blog? Di me, e della visione della vita che i miei due collaboratori neuronali decidono per conto mio, si lascio fare a loro e vediamo cosa ne viene fuori.

16 replies on “Gufo Bianco”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.