Categorie
Saimon

Un giorno di Novembre del 1919

In via Fogazzaro 66 ieri nel pomeriggio mentre l’operaio dei telegrafi e telefoni nazionali, M. G., stava lavorando per staccare dalla cima di un palo gli isolatori, cadde a terra trascinatovi dal palo stesso al quale era assicurato con ramponi e cinghia. Il palo deteriorato alla sua base, spoglio di fili e sprovvisto di tiranti, aveva ceduto al peso ed ai movimenti dell’operaio. L’infelice venne tosto raccolto e ricoverato al vicino Lazzaretto. I sanitari subito accorsi ebbero a constatare diverse fratture e giudicare il caso grave.

Infatti il povero Operaio morì stanotte. Egli lascia la moglie e tre figli.

Di Saimon

Di cosa parla questo blog? Di me, e della visione della vita che i miei due collaboratori neuronali decidono per conto mio, si lascio fare a loro e vediamo cosa ne viene fuori.

30 replies on “Un giorno di Novembre del 1919”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.